Lanciatori

708

Alex Brechbühl, allenatore e sostenitore numero uno del gruppo lanci. 46 anni e non sentirli, tanto che quest’anno ha partecipato a più gare di un decatleta, qualsiasi luogo sperduto in Svizzera, il palcoscenico è suo. Oltre ad una mo- desta prova nella velocità, con la nuova tecnica di lancio del peso riesce a portarsi già a 10.19 m, con 34.60 m nel disco e record sociale (già suo) nel martello con 29.66 m.

Disco, presente ai GO dal 1896. 1 Kg per le donne e 2 Kg per gli uomini, disciplina più gettonata dai lanciatori del GAB. Sarà che piace tanto anche all’allenatore 😊

Ferrari Gillian, classe 2001, che quest’anno supera agevol- mente i 40 m con un PB di 42.06 m, che le vale anche il record sociale. Ottimo quarto rango ai CS U23 e al meeting Arge Alp. Pure lei, nel peso, ha optato per la la tecnica della rotazione superando agevolmente i 10 metri.

Giavellotto, uno strumento messo un po’ all’angolo dai lan- ciatori del GAB, ma comunque utilizzato da 3 atleti nell’ulti- ma, fredda gara della stagione dove è nata una sfida interna vinta da Jan con 3 cm di vantaggio su Gillian e 23 su Alex.

Jan Colombini, classe 1988, dopo un anno travagliato da un’operazione alla spalla, ritorna migliorando di 1.50 m il suo personale, superando di 3 cm i 13 m, si riprende il 2° po- sto ai CT Assoluti e diventa Campione Svizzero Master M30. Si supera pure nel disco arrivando a 32.65m. Riesce a parte- cipare al premeeting del CITI di Berna.

Lancio, diverse tecniche, diversi stili. Nonostante possa sem- brare una cosa rude, ci si stupisce dell’agilità necessaria per effettuare questo movimento

Nicole Brechbühl, classe 2004 e figlia d’arte di Alex. Inizia come velocista e si appassiona al lancio del disco, d’altronde “figlia di suo padre”! Partendo da un modesto 17 m arriva a siglare un ottimo 24.62 al suo primo anno di lanci. Non contenta, si guadagna il 3° posto ai CT assoluti. Brava!

Olimpiadi, il sacro Graal, l’olimpo è riservato a pochi eletti, ma a noi basta vederli ed imparare da loro. E perché no, allenarci insieme.

Peso, 4 kg per le donne e 7.26 kg per gli uomini. Diverse grandezze, colori, e materiali, pure la tecnica può essere di- versa. Poco importa il materiale o la tecnica, l’obbiettivo è sempre quello: mandare la boccia il più lontano possibile.

Ryan Crouser, lanciatore del peso, campione del mondo, campione olim- pico, detentore del record del mondo e nonostante ciò si è improvvisato al- lenatore per noi lanciatori del GAB. Un’esperienza fantastica, con qualche difficoltà linguistica, ma abbiamo im- parato molto grazie a lui.

Thank you Ryan.

Articolo scritto da Gillian Ferrari