Loretta Guglielmetti

156

Loretta e… il GAB
di Mirko Tamò e Loretta Guglielmetti

Tra i nomi di quelli che hanno fatto la storia del GAB, pragmandone la struttura e portandone gli atleti al successo c’è sicuramente di diritto quello di Loretta Guglielmetti. Un personaggio deciso e modesto, che ha l’atletica nel cuore.

Per me è un onore poter scrivere di lei, Loretta è stata la mia prima allenatrice quando ho cominciato a fare atletica. E se oggi faccio ancora parte del GAB molto probabilmente lo devo a lei. Perciò prima di iniziare, vorrei ringraziarla.

Ho incontrato Loretta una domenica mattina di pioggia, eppure lei come sempre si è presentata sorridente e soprattutto preparata. Chi la conosce, saprà benissimo che Loretta ha le idee ben in chiaro. Mi mostra il testo che ha preparato, sono curioso, lì dentro ci sono 40 anni di storia GAB!!!

“L’atletica è da sempre una delle mie passioni, mi è sempre piaciuta la velocità, il salto in lungo e soprattutto la 4x100m.

Ho cominciato la mia carriera da allenatrice quando frequentavo la Magistrale, avevo 17 anni e ogni tanto aiutavo negli allenamenti del gruppo femminile. Il GAB era nel pieno della sua ristrutturazione. Le ragazze che allenavo erano poco più giovani di me e questo non mi faceva sentire al posto giusto. Considerando che stavo concludendo i miei studi di docente di scuola elementare, desideravo un mio gruppo, possibilmente con annate tra i 6 e i 10 anni più adatte alla mia futura professione.

Iniziai a lavorare a Daro con una prima elementare, bambini troppo piccoli per entrare nel GAB, ci voleva la quinta (nascita almeno 1963…) In quegli anni era Enrico Rondi, che allenava il gruppo giovani con le annate 63-64-65, assieme ad altri monitori. Erano gli anni 70, precisamente il 73, quando potei cominciare con il mio primo “gruppo scolari”. Il primo aiuto per iniziare me lo diede una mia collega di lavoro e iniziammo con 5 ragazzi, in poco tempo diventarono 40!!! Da lì iniziò la ricerca annuale dei monitori, delle palestre, la ristrutturazione dei gruppi e il classico, l’aggiornamento dei brevetti G+S.

Il gruppo di Loretta alla fine degli anni ’80.

Negli anni di insegnamento (e sono tanti!!!) ho sempre cercato di coinvolgere i miei allievi proponendo loro la pratica dell’atletica, ma mi andava bene anche lo sport in generale considerando la loro età. In questi 40 anni da sola non avrei potuto gestire niente, quello che ho realizzato è anche merito delle persone che mi hanno aiutata e mi aiutano ancora. Molti, ai tempi bimbi nelle mie palestre, sono ritornati dopo gli studi, graditissimi come monitori o assumendo altre funzioni nel GAB. Altri meno giovani con esperienze varie, collaborano ancora oggi e molti giovani che ho allenato recentemente cominciano ad emergere.

Il mio ruolo preferito nel GAB rimane sempre quello legato alla mia professione di docente: insegnare ai bambini in palestra. In passato, in particolare negli anni ’80 ho sempre cercato di collaborare e mettermi a disposizione dove era necessario, ad esempio ai campeggi e alle cene di fine anno come aiuto cucina.

Da diversi anni sono inoltre attiva come giudice di gara ai vari meeting, passione che mi ha portato nel 2014 ad avere l’occasione unica e memorabile di partecipare come volontaria ai campionati europei di Zurigo nella giuria del peso. Grazie al supporto di Andrea e Paolo Bordoli e con la collaborazione e l’amicizia di Brech, Enrico, Alberto, Farut e Mirko.

Sono socio onorario della società e ne sono orgogliosa!

Attualmente continuo sempre la mia attività di monitrice del gruppo scolari e mi presento in pista come giudice di gara. La voglia e l’entusiasmo ci sono ancora, la struttura della società è solida e quindi in futuro potrò scegliere in serenità quando sarà l’ora di smettere.”

Attività 2016